Egitto: Parlamento approva la nuova legge sulle ong


Il parlamento egiziano ha approvato in via definitiva la nuova legge che regola le ong, conferendo alle agenzie di sicurezza ampi poteri sui finanziamenti, le attività e i diritti di questi gruppi. Secondo l'agenzia Mena, la legge, che deve ancora essere ratificata dal presidente Sisi, prevede fino a 5 anni di carcere e pesanti multe per chi violerà le norme che disciplinano tali gruppi, come l'ottenimento del permesso dallo stato nel ricevere finanziamenti esteri o donazioni locali superiori a 10.000 lire, lo spostamento della sede o lo svolgimento di attività di ricerca e indagini. I permessi saranno forniti da un organo di controllo, appena creato, costituito da diversi enti governativi e apparati di sicurezza come l'agenzia di intelligence e i ministeri di Difesa e Interni. Alcune organizzazioni l'hanno definita come una delle leggi più repressive. "Sarà un massacro per le ong", ha detto Mohamed Zaree del Centro del Cairo per gli studi sui diritti umani.