Libano, l'italiano De Col guiderà la missione Unifil


Il maggiore generale Stefano Del Col è stato nominato comandante della missione Unifil in Libano. A nominarlo il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. Del Col succede al maggiore generale Michael Beary, che completerà il suo incarico il 7 agosto. Guterres ringrazia Beary ''per il suo servizio e la sua leadership''.  Del Col siederà dunque sulla poltrona occupata nel 2007 da Claudio Graziano, oggi capo di Stato maggiore della Difesa, oltre che dai generali Paolo Serra (2012) e Luciano Portolano (2014).

Per Del Col è un ritorno: in Libano il generale ha già comandato il Battle Group di Unifil nel 2008 e il settore Ovest della missione nel 2015. Del Col, nato nel 1961 a Pordenone, è un ufficiale dei Bersaglieri. Oggi è vice capo di Gabinetto vicario al ministero della Difesa, dopo aver comandato l'11 battaglione bersaglieri, l'8 reggimento bersaglieri a Caserta e la Brigata Pinerolo a Bari. Fra le sue esperienze, anche l'operazione Kfor in Kosovo nel 2001. Laureato e perfezionato in Scienze strategiche e in Scienze internazionali e diplomatiche, è stato ufficiale di collegamento con l'Esercito Britannico a Upavon, capo sezione Pianificazione nazionale e Nato presso lo Stato maggiore dell'esercito  e capo ufficio Direzione strategica presso lo Stato maggiore della Difesa

La nomina è arrivata non senza polemiche, visto che è stata scartata la candidatura dello spagnolo Luis Cebrian. Secondo il quotidiano iberico “El Pais”, è la seconda volta che Madrid riceve uno “sgarbo” di questo tipo. Il comando di caschi blu in Libano venne infatti soffiato alla Spagna anche nel 2016, con la nomina dell’irlandese Michael Beary.

La vittoria di Del Col si attribuisce al fatto che il contingente italiano sia quasi il doppio rispetto a quello spagnolo (1.118 soldati a fronte di 610) e che Roma ha giocato bene le sue carte portando avanti varie misure fra cui l’organizzazione di campagne di donazioni a favore dell’Agenzia Onu per i rifugiati e la decisione di far partire da Israele il Giro d’Italia 2018.