Libia, Haftar restituisce 4 terminali petroliferi, riprende l'export di greggio


La Compagnia petrolifera nazionale libica (Noc) ha comunicato che il generale Khalifa Haftar ha restituito il controllo di quattro terminal petroliferi dell'Est della Libia consentendo così la ripresa della produzione e dell'export di greggio. La Noc ha inoltre annunciato la revoca dello stato di forza maggiore nei porti di Ras Lanuf, Es Sider, Hariga e Zuetina dopo che gli impianti sono stati riconsegnati consegnati.

"Il presidente e i componenti del board dei direttori del Noc hanno elogiato il Comando generale dell'Esercito nazionale libico per aver messo avanti a tutto l'interesse nazionale", aggiunge ancora il comunicato riferendosi alle forze armate di Haftar. "Abbiamo bisogno di un vero dibattito nazionale sulla distribuzione dei proventi del petrolio. Essa é alla radice della recente crisi", ha affermato nella nota il presidente della Noc, Mustafa Sanalla, riferendosi implicitamente all'annuncio fatto fare da Haftar che il greggio sarebbe stato venduto non dalla Noc basata a Tripoli ma da quella insediata nell'est, a Bengasi.