Novità editoriali/ “Strategie web per i mercati esteri”, pubblicato da Hoepli


 

Avviare un progetto di internazionalizzazione implica l’attuazione di metodologie complesse che necessitano un’attenta pianificazione delle attività e dell’impiego delle risorse umane nonché investimenti di rilievo (export manager, ufficio estero, contabilità internazionale, ecc.).

Le dimensioni di fatturato, l’organico aziendale o la scarsa liquidità a disposizione sono fattori che costituiscono un serio ostacolo alla possibilità di sviluppare rapporti economici duraturi con l’estero. Tali fattori finiscono spesso per precludere buone prospettive di espansione per l’impresa; in alcuni casi, sono vissuti dall’impresa come condizioni tanto limitative da escludere a priori le opportunità di apertura verso i mercati esteri.

Il tema è affrontato con cura nel volume “Strategie web per i mercati esteri”, pubblicato da Hoepli, curato da Gabriele Carboni*, evidenzia anche come i Social Media e gli altri canali di comunicazione web possono essere la risposta per superare tali gap, favorire l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese e incrementare il commercio con l’estero, scavalcando le difficoltà e condividendo strategie, obiettivi e risorse.

 

*Co-fondatore di Weevo S.r.l., agenzia di comunicazione web specializzata nell'approccio ai mercati internazionali attraverso i social media. Si occupa di marketing e comunicazione, è digital strategic planner, Twitter specialist e communication designer. Ha collaborato come docente per 24 Ore Business School, Ninja Academy, Warrantraining e diverse università italiane. È co-editore de Il Giornale delle PMI, testata giornalistica online dedicata alle piccole e medie imprese.